Patologie reumatiche - Fanghi, Bagni, Cerotti antinfiammatori, Termofori, Lampade

Le patologie artroreumatiche sono al primo posto tra quelle cronico-degenerative che colpiscono una parte notevole della popolazione. La maggior parte delle patologie reumatiche ha un andamento cronico che genera la necessità di porre una barriera alla regressione funzionale, cercando di modificare la storia naturale della patologia, riducendo i fattori di rischio e dominandone la progressione. Ne consegue un percorso di prevenzione, cura e riabilitazione complesso, in cui la terapia termale ha un importante ruolo.

Il trattamento farmacologico di molte patologie reumatiche ha visto rilevanti progressi in questi ultimi anni, i principali dei quali basati sulla migliore comprensione dei meccanismi di mantenimento dell’infiammazione ed i conseguenti danni a livello cartilagineo.

Le patologie di ambito reumatologico, per le quali vi è l’indicazione alla cura termale, sono: artrosi primarie e secondarie, spondilite anchilosante, osteoartrite, fibromialgia, fibrositi croniche periarticolari, reumatismi extrarticolari.  I principali mezzi termali utilizzati nelle artropatie reumatiche sono: Fanghi, Bagni, Docce, Grotte naturali.

Controindicazioni alla cura termale sono rappresentate dalla presenza di infiammazione acuta articolare, con tendenza evolutiva, presenza di lesioni articolari e periarticolari irreversibili o da condizioni generali compromesse.

Il concetto degli effetti fisici del calore nella patologia reumatica ha portato, al di fuori dell’ambito termalistico, allo sviluppo di presidi, disponibili anche in farmacia, come termofori e lampade che innalzano in modo controllato la temperatura delle zone esposte. Il termoforo, in particolare, è un apparecchio produttore di calore secco, eventualmente contenente sabbia, usato per riscaldare parti del corpo dolenti a causa di nevralgie o reumatismi. Ovviamente l’efficacia di questi presidi si limita alla sola azione fisica del calore. Diversamente, nel campo dei farmaci ad applicazione topica, si è molto sviluppata negli ultimi anni la disponibilità di cerotti medicati, in genere con farmaci anti-infiammatori, il cui lento rilascio locale, associato all’assorbimento cutaneo, espleta un’azione anti-infiammatoria ed analgesica, con scarsi effetti collaterali generali. In tali presidi, al contrario, è assente l’effetto fisico del calore.

counter

ULTIME DAL BLOG

ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA
Durante i nove mesi della gravidanza, la futura ...
Patologie ginecologiche e cure termali
Mantenere efficiente il complesso sistema ...
COME SI CURA IL DIABETE: stile di vita
I due fattori su cui concentrarsi per uno stile ...

CON IL PATROCINIO DI: